Family and Media

familyandmedia.eu

You are here: Home Argomenti “Cara futura mamma…”. Lo spot che ha commosso il web

“Cara futura mamma…”. Lo spot che ha commosso il web

E-mail Stampa

3027768-inline-i-2-for-world-down-syndrome-day-some-heartening-truths-about-raising-a-downs-child

Il 21 marzo scorso si è celebrata la Giornata mondiale sulla sindrome di Down, promossada Coordown Onlus, il Coordinamento nazionale italiano delle associazioni delle persone con sindrome di Down. Per l’occasione è stata lanciata una campagna pubblicitaria, con uno spot firmato dall’agenzia Saatchi&Saatchi per combattere i tanti pregiudizi e stereotipi che ancora ci sono riguardo questa sindrome, uno su tutti, quella di non poter avere una esistenza felice.

“Dear future Mom”, (“Cara futura Mamma”) è l’incipit dello spot, che vede protagonisti quindici ragazzi down di lingua e nazionalità diverse mentre parlano a una futura mamma che ha appena scoperto di portare in grembo un bimbo come loro. Tra ansia, dubbi e mille paure, la donna si chiede che vita potrà avere suo figlio e se potrà mai essere felice. A darle una risposta, rassicurante e al tempo stesso dolce e commovente, sono gli stessi ragazzi disabili, che con la loro testimonianza diretta, dimostrano come le persone afflitte da questa sindrome, pur tra tante difficoltà, possono avere una vita come gli altri, lavorare, amare ed essere felici. I ragazzi infatti spiegano che anche un bimbo down può imparare a fare tutto ciò che per gli altri è semplice e scontato; può scrivere, viaggiare, portare fuori a cena la propria mamma e guadagnare dei soldi per andare a vivere da solo. I sorrisi e gli occhi di questi ragazzi nel video vanno ben oltre la semplice interpretazione pubblicitaria. Non c’è finzione. I loro sguardi e le loro parole sono una sincera testimonianza, piena di energia, calore e grande umanità. Insomma, sono testimoni, non testimonials.

Uno spot forte e molto toccante, valorizzato ancora di più da una dolce melodia di pianoforte, che accompagna e rafforza le immagini.

L’obiettivo della Giornata mondiale è quello di lottare contro i cattivi pregiudizi e promuovere una nuova cultura della diversità e una maggiore integrazione. Per le persone disabili infatti, il benessere è rappresentato soprattutto da una maggiore integrazione nel contesto sociale e lavorativo. E con questo spot si spera di fare un ulteriore passo avanti verso la giusta direzione. I presupposti ci sono tutti dal momento che questo video è tra i più visti e condivisi del Web. Solo su You Tube ha superato i 5 milioni di visualizzazioni.

La felicità non è un privilegio. E quella di una persona colpita da sindrome di Down risiede nel poter fare, in autonomia, le piccole cose della vita quotidiana per poter godere appieno della propria esistenza.

Ecco il link al video: https://www.youtube.com/watch?v=Ju-q4OnBtNU

Buona visione!

 

Registrati alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sul nuovo numero di Familyandmedia. Basta solo un minuto del tuo tempo ed è completamente gratuita.

 

 

 

Family and Media Mobile

Get it on Google Play

Pubblicazioni e Documenti

pdf-icoLa famiglia nei mezzi di comunicazione: Evangelizzazione ed evangelizzatori
Download
pdf-icoMessaggio del Santo Padre Francesco per la XLIX Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali.
Download
pdf-icoL'amore che porta nuova vita nel mondo – Il Rabbino Sacks sull'istituzione del matrimonio.
Download

 

pdf-icoRicordiamo che questo è un sinodo sulla famiglia.
Divorzio, annullamento e contraccettivi certamente hanno il loro impatto sulla vita famigliare, ma di sicuro un impatto negativo.

Download
pdf-icoIl linguaggio creativo: decodificazione, contestualizzazione e difesa dell'identità umana
Download

 

pdf-icoFamiglia o famiglie? Verso una migliore comprensione dell’umanizzazione e della generatività
Testo della conferenza del prof Malo tenutasi a Budapest il 5 Febbraio 2014 durante un convegno organizzato dalla Pázmány Péter Catholic University
Download
pdf-icoReti Sociali: porte di verità e di fede; nuovi spazi di evangelizzazione.
Messaggio del Santo Padre Benedetto XVI per la XLVII Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali
Download
pdf-icoLa Familiaris consortio trent'anni dopo.
Cardinale Carlo Caffarra, arcivescovo di Bologna. Bologna, Associazione AMBER, 22 gennaio 2012.
Download
pdf-icoRelazioni familiari, le loro rappresentazioni mediatiche e relazioni virtuali. Norberto González Gaitano (Pontificia Università della Santa Croce). Biblioteca “Giovanni Spadolini” del Senato della Repubblica Italiana. Giornata Internazionale della Famiglia 2011, 13 maggio 2011.
Download
pdf-icoLa comunicazione di moda - di Paolo Braga e Armando Fumagalli. E’ uscita da poco in libreria (novembre 2010) una nuova edizione, rinnovata e aumentata del fortunato e importante volume di Gianfranco Bettetini e Armando Fumagalli, Quel che resta dei media, Angeli, Milano (la prima edizione è del 1998).
Download
pdf-icoEducare ai media e con i media. L’intervento di Armando Fumagalli al corso Aiart di Mazara del Vallo (28 marzo 2010) ha ripercorso in parte i contenuti del seguente testo, scritto insieme a Paolo Braga.
Download
pixar_venezia_50_50La Pixar a Venezia
Armando Fumagalli
Leggi l'articolo
pdf-icoTesto della conferenza: Famiglia e mezzi di comunicazione sociale dal VI Incontro Mondiale delle Famiglie in Messico DF il 15 di gennaio di 2009
Norberto González Gaitano
Download
giovanni_paolo_ii_50_50Messaggio del Santo Padre Giovanni Paolo II per la XXXVIII giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali
"I media in famiglia: un rischio e una ricchezza"
Download
giovanni_paolo_ii_50_50Messaggio del Santo Padre Benedetto XVI per la XLIII giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali
"Nuove tecnologie, nuove relazioni. Promuovere una cultura di rispetto, di dialogo, di amicizia"
Download
Privacy Policy