Family and Media

familyandmedia.eu

You are here: Home Argomenti Associazioni Nasce I NEED, l’app che aiuta i poveri

Nasce I NEED, l’app che aiuta i poveri

E-mail Stampa

Cattura1

Nell’ormai sterminato panorama di offerta di app, è difficile sapersi orientare per trovare soluzioni digitali di qualità, che siano utili e adatte a soddisfare le nostre esigenze quotidiane. A chi non è capitato ad esempio di scaricare una app, magari invogliato da una bella presentazione sullo store digitale per poi rimanerne profondamente deluso? La somiglianza poi di certo non aiuta. Tante applicazioni simili tra loro, nel nome e nelle funzioni, rischiano di farci perdere, proprio come in una giungla.

Difficilmente poi troviamo app veramente speciali e soprattutto pensate per il bene comune e per il sociale.

Ma per fortuna non è sempre così. Familyandmedia ha scaricato e testato per voi una app veramente particolare, da poco messa on line: I NEED.

I NEED: la prima app per la solidarietà

I Need ha lo scopo di soddisfare i bisogni (needs in inglese) delle persone più deboli.

Si tratta di una piattaforma gestionale che consente con un semplice click di fare incontrare in tempo reale chi esprime un bisogno e chi vuole fare una donazione per aiutare il prossimo.

Con questa app infatti si può intercettare instantaneamente una richiesta di aiuto da parte di qualcuno e fare un’offerta, donando un bene o un servizio, per aiutarlo. Questo incontro tra domanda e offerta è garantito dalla figura del Mediatore, in genere costituito da parrocchie, centro di ascolto, associazioni, onlus o case famiglia che hanno aderito al progetto I NEED.

Come funziona I NEED

Il meccanismo è semplice. Il Mediatore ha lo scopo di verificare se la richiesta di aiuto avanzata della persona bisognosa sia reale, autentica e urgente. Ad esempio l’esigenza di avere dei pannolini per una famiglia povera. Una volta fatte le verifiche necessarie, il Mediatore pubblica la richiesta sulla app, rendendola visibile a chiunque abbia scaricato l’applicazione. Il Generoso, così si chiama l’utente interessato a fare una donazione, può a questo punto decidere se e come intervenire per fare la sua buona azione.

Attenzione: sono esclusi le raccolte fondi e lo scambio di denari per beni. La generosità funziona solo attraverso la donazione dei beni e servizi richiesti sulla piattaforma.

Chi sostiene I NEED

I NEED nasce dall’omologa associazione italiana, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei ministri in ragione della sua grande rilevanza sociale. E’ attiva da fine 2015 in via sperimentale sul territorio del Comune di Roma, ma si sta già ramificando in tutte le altre principali città italiane dai primi mesi di questo 2016.

E’ vero, ci sono tante applicazioni utili. Sei ad esempio una mamma super impegnata, sempre divisa tra lavoro e famiglia? Trova l’app giusta per te in Le migliori app per mamme super impegnate!

Ma sicuramente I NEED è una delle più originali e socialmente utili in circolazione. Impariamo a donare le cose giuste per i bisogni veri. Basta un click per fare felici!

 

 

 

Family and Media Mobile

Get it on Google Play

Pubblicazioni e Documenti

pdf-icoLa famiglia nei mezzi di comunicazione: Evangelizzazione ed evangelizzatori
Download
pdf-icoMessaggio del Santo Padre Francesco per la XLIX Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali.
Download
pdf-icoL'amore che porta nuova vita nel mondo – Il Rabbino Sacks sull'istituzione del matrimonio.
Download

 

pdf-icoRicordiamo che questo è un sinodo sulla famiglia.
Divorzio, annullamento e contraccettivi certamente hanno il loro impatto sulla vita famigliare, ma di sicuro un impatto negativo.

Download
pdf-icoIl linguaggio creativo: decodificazione, contestualizzazione e difesa dell'identità umana
Download

 

pdf-icoFamiglia o famiglie? Verso una migliore comprensione dell’umanizzazione e della generatività
Testo della conferenza del prof Malo tenutasi a Budapest il 5 Febbraio 2014 durante un convegno organizzato dalla Pázmány Péter Catholic University
Download
pdf-icoReti Sociali: porte di verità e di fede; nuovi spazi di evangelizzazione.
Messaggio del Santo Padre Benedetto XVI per la XLVII Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali
Download
pdf-icoLa Familiaris consortio trent'anni dopo.
Cardinale Carlo Caffarra, arcivescovo di Bologna. Bologna, Associazione AMBER, 22 gennaio 2012.
Download
pdf-icoRelazioni familiari, le loro rappresentazioni mediatiche e relazioni virtuali. Norberto González Gaitano (Pontificia Università della Santa Croce). Biblioteca “Giovanni Spadolini” del Senato della Repubblica Italiana. Giornata Internazionale della Famiglia 2011, 13 maggio 2011.
Download
pdf-icoLa comunicazione di moda - di Paolo Braga e Armando Fumagalli. E’ uscita da poco in libreria (novembre 2010) una nuova edizione, rinnovata e aumentata del fortunato e importante volume di Gianfranco Bettetini e Armando Fumagalli, Quel che resta dei media, Angeli, Milano (la prima edizione è del 1998).
Download
pdf-icoEducare ai media e con i media. L’intervento di Armando Fumagalli al corso Aiart di Mazara del Vallo (28 marzo 2010) ha ripercorso in parte i contenuti del seguente testo, scritto insieme a Paolo Braga.
Download
pixar_venezia_50_50La Pixar a Venezia
Armando Fumagalli
Leggi l'articolo
pdf-icoTesto della conferenza: Famiglia e mezzi di comunicazione sociale dal VI Incontro Mondiale delle Famiglie in Messico DF il 15 di gennaio di 2009
Norberto González Gaitano
Download
giovanni_paolo_ii_50_50Messaggio del Santo Padre Giovanni Paolo II per la XXXVIII giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali
"I media in famiglia: un rischio e una ricchezza"
Download
giovanni_paolo_ii_50_50Messaggio del Santo Padre Benedetto XVI per la XLIII giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali
"Nuove tecnologie, nuove relazioni. Promuovere una cultura di rispetto, di dialogo, di amicizia"
Download
Privacy Policy