Family and Media

familyandmedia.eu

You are here: Home Ultime Notizie Network effect. Quando la rete diventa pop

Network effect. Quando la rete diventa pop

E-mail Stampa

Quando_le_rete_diventa_pop

A cura di Lella Mazzoli

 

Edito da Codice Edizioni, Torino, 2009

Si tratta di un volume che attraverso i contributi di diversi studiosi e ricercatori analizza la centralità del social network nello scenario comunicativo, proponendo una panoramica molto densa del loro utilizzo, delle trasformazioni sociali e anche culturali che ha comportato. La curatrice, la prof.ssa Lella Mazzoli, docente di Sociologia della comunicazione all’Università di Urbino, già da anni attenta alle tematiche della rete presso il LaRiCa (Laboratorio di ricerca  comunicazione avanzata) coadiuvata dal gruppo di ricerca composto da Giovanni Boccia Artieri, Fabio Giglietto, Roberta Bartoletti, Stefania Antonioni, Gea Ducci, Laura Gemini, Luca Rossi, propone una lettura nuova ed innovativa sull’utilizzo della rete, come già evidenziato nel titolo stesso.

Il volume sotto un profilo sociologico offre infatti al lettore la possibilità da un lato di rendersi conto dello stato di avanzamento degli studi relativi alla rete e all’utilizzo del social network, dall’altro sottolinea come il social network si sia inserito pienamente nella vita quotidiana di ogni individuo. Quest’inserimento si riscontra sia nell’approccio relazionale, di cui risente la presenza, sia nei vari ambiti sociali come: pubblicità, consumi, istituzioni, arte, in cui ormai diventa considerevole la sua influenza.

I primi due capitoli presentano, attraverso una riflessione che emerge da ricerche empiriche condotte sul tema, il quadro di riferimento del social network in rapporto alle dinamiche relazionali, all’amicizia e all’integrazione con gli altri media, passando poi per una comparazione tra Facebook e Badoo e sul loro utilizzo in Italia.

I rimanenti contributi hanno la finalità di evidenziare non solo come le dinamiche comunicative e relazionali stanno cambiando ancora con l’avvento del social network, ma come gli utenti si pongono dentro questi spazi e di conseguenza com’è cambiato ciascun ambito del sociale, che entra in connessione con la rete, come nel caso della pubblicità, della fruizione dell’arte e dei momenti dedicati al gioco on line.

L’adesione in aumento sta determinando, nell’analisi proposta dagli autori,  la nascita non solo di un nuovo “agorà” di discussione, ma anche un nuovo modo di considerare la comunicazione e il rapporto degli individui stessi con gli ambiti in cui operano quotidianamente. Nasce una sorta di connessione perenne tra pubblici che decidono di far parte di spazi della rete, dov’ è possibile condividere informazioni, immagini, video, integrandosi con gli altri mezzi di comunicazione come nel caso di You Tube e il rimando ad altri link.

L’aumento di tali possibilità di connessione determina con l’avvento del social network la creazione di spazi del dialogo, dove non si crea una contrapposizione tra mondo reale e mondo virtuale, anzi al contrario nasce una sinergia ed un intreccio tra mondo digitale e mondo reale.

Uno dei punti forti del volume verte sulla riflessione di un nuovo approccio partecipativo, che ha influenze non indifferenti anche  sul modo di considerare l’amicizia, come nel caso di Facebook, analizzata attraverso le dinamiche che caratterizzano gli utenti connessi.

A fare da cornice all’intero testo è il cambiamento non solo in termini comunicativi che la rete del social network ha comportato, quanto la nascita di un nuovo modo di porsi dentro la comunicazione stessa e di come viene percepito il comunicatore, che può utilizzare il social network per fini istituzionali, per questioni legate al consumo, per questioni ludiche. Si ricalca una maggiore possibilità di partecipazione. La rete diventa appunto pop; si apre uno scenario comunicativo in cui tutti gli utenti diventano protagonisti della rete.

Un volume che attraverso dati empirici presenta un quadro di riferimento teorico preciso su come il social network come fenomeno comunicativo, sia ormai parte integrante non solo della vita quotidiana di ogni individuo, ma anche uno strumento di connessione tra gli individui e la società, manifestazione di una contemporaneità che sempre più spesso si trova ad affrontare crisi di identità culturali dove il confronto, la partecipazione e la “connessione” diventano un collante utile a stimolare l’interazione, la condivisione e la creatività, elementi portanti di un processo comunicativo e che la rete come pop ha contribuito ad aumentare. Nonostante il libro sia un testo accademico, e quindi rivolto anche a studenti, lo troveranno di interesse anche gli appassionati di temi sulla rete. Un pubblico vasto

 

Angelo Romeo, Università LUMSA di Roma

 

 


 

Family and Media Mobile

Get it on Google Play

Pubblicazioni e Documenti

pdf-icoLa famiglia nei mezzi di comunicazione: Evangelizzazione ed evangelizzatori
Download
pdf-icoMessaggio del Santo Padre Francesco per la XLIX Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali.
Download
pdf-icoL'amore che porta nuova vita nel mondo – Il Rabbino Sacks sull'istituzione del matrimonio.
Download

 

pdf-icoRicordiamo che questo è un sinodo sulla famiglia.
Divorzio, annullamento e contraccettivi certamente hanno il loro impatto sulla vita famigliare, ma di sicuro un impatto negativo.

Download
pdf-icoIl linguaggio creativo: decodificazione, contestualizzazione e difesa dell'identità umana
Download

 

pdf-icoFamiglia o famiglie? Verso una migliore comprensione dell’umanizzazione e della generatività
Testo della conferenza del prof Malo tenutasi a Budapest il 5 Febbraio 2014 durante un convegno organizzato dalla Pázmány Péter Catholic University
Download
pdf-icoReti Sociali: porte di verità e di fede; nuovi spazi di evangelizzazione.
Messaggio del Santo Padre Benedetto XVI per la XLVII Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali
Download
pdf-icoLa Familiaris consortio trent'anni dopo.
Cardinale Carlo Caffarra, arcivescovo di Bologna. Bologna, Associazione AMBER, 22 gennaio 2012.
Download
pdf-icoRelazioni familiari, le loro rappresentazioni mediatiche e relazioni virtuali. Norberto González Gaitano (Pontificia Università della Santa Croce). Biblioteca “Giovanni Spadolini” del Senato della Repubblica Italiana. Giornata Internazionale della Famiglia 2011, 13 maggio 2011.
Download
pdf-icoLa comunicazione di moda - di Paolo Braga e Armando Fumagalli. E’ uscita da poco in libreria (novembre 2010) una nuova edizione, rinnovata e aumentata del fortunato e importante volume di Gianfranco Bettetini e Armando Fumagalli, Quel che resta dei media, Angeli, Milano (la prima edizione è del 1998).
Download
pdf-icoEducare ai media e con i media. L’intervento di Armando Fumagalli al corso Aiart di Mazara del Vallo (28 marzo 2010) ha ripercorso in parte i contenuti del seguente testo, scritto insieme a Paolo Braga.
Download
pixar_venezia_50_50La Pixar a Venezia
Armando Fumagalli
Leggi l'articolo
pdf-icoTesto della conferenza: Famiglia e mezzi di comunicazione sociale dal VI Incontro Mondiale delle Famiglie in Messico DF il 15 di gennaio di 2009
Norberto González Gaitano
Download
giovanni_paolo_ii_50_50Messaggio del Santo Padre Giovanni Paolo II per la XXXVIII giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali
"I media in famiglia: un rischio e una ricchezza"
Download
giovanni_paolo_ii_50_50Messaggio del Santo Padre Benedetto XVI per la XLIII giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali
"Nuove tecnologie, nuove relazioni. Promuovere una cultura di rispetto, di dialogo, di amicizia"
Download
Privacy Policy